C'è bisogno di maggiore attenzione al problema della violenza contro le donne

I dati sono drammatici e mostrano un'estensione enorme del problema: la violenza sulle donne purtroppo non conosce confini geografici, distinzioni di classe o di età. C'è bisogno di maggiore consapevolezza e sensibilità su questo tema, non solo il 25 novembre.

Il tema della lotta alla violenza contro le donne deve unire tutti perché è un fenomeno diffusissimo, anche dentro le mura di casa.
Credo che sia bene che si sappia.
Credo che una giornata come quella del 25 novembre serva per sensibilizzare tutti sul problema e non vada vista come un rituale.
Abbiamo bisogno di una società più preparata ad affrontare e a contrastare la violenza sulle donne.
Abbiamo tante donne che hanno subito violenza o che sono state uccise e che si erano rivolte alle istituzioni e non hanno trovato quell'attenzione e quella sensibilità necessarie, probabilmente anche per un problema di formazione e conoscenza.
Giornate come il 25 novembre, quindi, servono perché forse, la prossima volta che una donna andrà a denunciare, quella denuncia non verrà sottovalutata.
Nella scorsa legislatura abbiamo messo in campo strumenti per contrastare lo stalking e intervenire sulle persone che minacciano le donne prima che commettano reati.

Continua a leggere

Desirée "un nuovo tassello nella storia infinita"

Ciao Desirée e perdonaci di non averti saputo proteggere.
La cassa di risonanza mediatica non da tregua. Dolore, compassione per la tragica e orrenda morte di Desirée, per gli affetti della famiglia sembrano secondari, nello sfondo che già si allontana e trasforma.  

È giusto che la giustizia proceda trattando questa morte come un "caso", meno che lo sia dalla cronaca giornalistica, ancor meno dal Governo e da membri del Governo e del Parlamento. Penso che sia sbagliato cercare subito l’occasione per strumentalizzare politicamente la vicenda ma è chiaro che non c’è solo il problema del degrado urbano. 

Resta lo stupore di vedere tanto degrado nella capitale d’Italia
Un luogo come quello in cui è avvenuto l’omicidio non dovrebbe esistere, soprattutto nel centro della città ma neanche in periferia. 
È però incredibile, che di fronte a questo episodio si cominci a parlare di dare poteri speciali al Sindaco di Roma, perché i poteri i sindaci li hanno già. Gli strumenti ci sono, bisogna applicarli, imparare ad applicarli con volontà e costanza. 

Questo è il tema su cui bisogna interrogarsi.
Perché a San Lorenzo il Comune di Roma non ha fatto gli interventi che la legge consente per mettere in sicurezza l’area?
 

Continua a leggere

© Franco Mirabelli 2018-2019